Formazione a distanza con FINDER

Lunedì 18 e lunedì 25 maggio, Maurizio Tugnolo e Cesare Joly della Finder (un’azienda leader nella produzione di relè che da alcuni anni ha stabilito una collaborazione con il CNOS-FAP) hanno spiegato alla classe 2° del settore Elettro, in modalità formativa a distanza, le caratteristiche di YESLY. Finder ha denominato YESLY il sistema di cui fanno parte tutti i dispositivi Smart per l’automazione della casa; è un componente di notevole efficacia nel gestire a distanza luci, tapparelle, tende motorizzate, studiato per garantire comfort e innovazione e in grado di interfacciarsi con lo smartphone, Google Home e Alexa.

La notevole funzionalità di YESLY è data dalla sua capacità di adeguarsi alle nuove abitudini e alle necessità che si evolvono nel tempo: gli impianti tradizionali civili possono essere trasformati e adattati, senza interventi invasivi, alle nuove e mutate esigenze abitative. YESLY soddisfa pienamente queste necessità perché si può inserire direttamente in un impianto nuovo rendendolo tecnologicamente adeguato.

Gli allievi e l’insegnante ringraziano la Finder per avere dato loro la possibilità di essere aggiornati su un prodotto innovativo, così come ringraziano Maurizio e Cesare per la disponibilità e la chiarezza della spiegazione. 

ENI + CNOS

Grazie all’accordo nazionale siglato tra ENI e CNOS-FAP, tutti gli allievi che frequentano i corsi a indirizzo meccanica d’auto hanno avuto la gradita opportunità di seguire un corso on line sul mondo della lubrificazione. La giornata di formazione si è tenuta il 20 maggio 2020 ed è stata gestita dal sig. Paolo Traversaro. 

Nonostante il difficile periodo che la formazione professionale e le aziende stanno vivendo, non viene meno, anzi, si amplifica, la volontà di formare e preparare giovani professionisti da impiegare nel mondo del lavoro Eni Lube Find.

Il CNOS-FAP continua la collaborazione con le aziende più importanti dei settori in cui è attiva nel formare i professionisti del futuro, facendo attenzione, come sempre, a mantenere vivi l'aggiornamento professionale e il contatto con il mondo del lavoro.

Nuovo orario

      Ciao ragazzi/e, buongiorno genitori,

la Fase Due ha colpito anche noi e sentiamo il bisogno di dimostrare che lentamente stiamo ritornando alla normalità.

Cosa sia la Fase Due ormai è abbastanza chiaro: significa che potremo mangiare un gelato, bere un caffè in giro, fare un po' di sport, andare in biblioteca a leggere un libro... tutti segnali di un lento ritorno alle nostre giornate precedenti all’arrivo del virus. Cioè, quasi tutti.

Ma Fase Due per noi vuol dire anche altro. Tornare in chiesa, ad esempio. Oppure andare in una località diversa. O iniziare a pensare all’estate. Qualcuno dovrà anche pensare all’esame di qualifica. Cose che capitano.

Quindi, visto tutti questi cambiamenti, ci siamo detti che l’orario di emergenza non ha più senso adesso che l’emergenza si è allentata (attenzione: non è finita, lo dice anche Jeni su CNOSfeed, quindi occhio alle distanze e agli abbracci). E se l’orario di emergenza non ha più senso, allora ritorniamo all’orario normale, quando c’era la Fase Niente.

Ritorno all’orario della Fase Niente vuol dire che dalla settimana del 25 maggio l’orario tornerà a esservi comunicato su Glugle Calendar o dal vostro Tutor. Come si faceva prima. Non dovrete più cercarlo qui: http://fossano.cnosfap.net/orari-fad/ basta, finito. Fase due! O Gulgle, o Tutor. (Guggle? Boh…)

Perché? Percheeé?!?! Semplice! Vogliamo dimostrare al Covid-19 che noi siamo più forti di lui e siamo rimasti allegri e uniti nonostante i suoi sforzi per romperci le scatole.

Voilà! Fase Due. Orario diverso, allegria uguale. Ci siamo quasi, non abbassate la guardia: noi non lo faremo. Onesti C e buoni C. Come la vitamina.

A presto.