Test match di rugby

gladiatori1<<E PER I SALESIANI HIP HIP URRÀ!>> questo l’urlo degli allievi prima di entrare in campo alla partita di Sabato 12 Aprile contro il Saluzzo Rugby. Per i ragazzi del centro di formazione professionale è stato il primo debutto ufficiale nel mondo della palla ovale. I padroni di casa si sono imposti con un netto 52 a 7 grazie alla loro esperienza in questa disciplina sportiva. La grinta e la motivazione hanno permesso agli allievi di uscire a testa alta dal campo, ricevendo molti complimenti dai saluzzesi. Il formatore Ivano Camperi risulta soddisfatto della prestazione dei propri ragazzi che, da veri rugbisti, hanno fatto buon uso di testa, gambe e cuore. Durante il match sono state numerose le strette di mano e le pacche sulla spalla; al termine, giocatori e tifosi si sono cimentati in un allegro terzo tempo.  Citando Gareth Edwards, ex rugbista britannico :”Vincere con modestia e perdere con leggerezza: questo è il marchio di un grande sportivo.”

Viaggio in Italia tra storia e moda

1Per il secondo anno la classe Terza Acconciatura ha organizzato uno spettacolo prima di cominciare il periodo di stage in azienda; appuntamento che è diventato “La Formazione Professionale Salesiana aiuta a crescere”, è stato detto lo scorso anno: è proprio attraverso la formazione professionale che i giovani possono esprimere le loro attitudini e sviluppare le loro competenze, con un itinerario che sono loro stessi a condurre e che li aiuterà a potenziare la loro autonomia, in vista di un futuro lavoro. quasi una tradizione e che permette agli allievi e ai formatori di dimostrare e valorizzare le competenze acquisite nel percorso di studi. Lo spettacolo è stato presentato il 18 febbraio 2014, in Sala Domenico Savio: si è trattato di una sfilata che ha voluto ripercorrere la storia e la moda in Italia dagli anni 50 ad oggi. L’attività ha visto coinvolte diverse discipline: in un lungo lavoro di ricerca storica e di costume i ragazzi hanno realizzato filmati che presentavano la storia e la cultura dell’epoca ed hanno poi sfoggiato abiti, acconciature e trucco caratteristici del periodo. Hanno quindi sperimentato le loro abilità professionali nel realizzare le acconciature ed il trucco, acquisendo anche informazioni storiche e letterarie importanti relative alla nostra storia.Alcune allieve inoltre, coinvolgendo diversi formatori, hanno creato un coro e interpretato alcune canzoni del passato.Insomma, tutto è stato preparato con la passione e l’impegno che caratterizzano i giovani motivati e soddisfatti del loro percorso.E’ stato emozionante rivedere le immagini ed ascoltare le canzoni che hanno segnato un’epoca di prosperità e sviluppo per la nostra nazione, ma le emozioni più forti  le hanno regalate le ragazze che sono state protagoniste di ogni aspetto dell’evento e che, bellissime, hanno sfilato in passerella sotto gli occhi affettuosi e orgogliosi di genitori e formatori. Di dovere i ringraziamenti: alla prof di laboratorio Sara Re, alla prof di italiano Isabella Roggia, alla prof di canto Cristina Villani, alla prof coreografa Cristiana Chiaramello, al prof musicista Fabrizio Gonella, al prof presentatore Andrea Bergese ed alle prof cantanti Miriam, Michela e Giulia. Un ringraziamento anche al preside Lucio Reghellin, al direttore Don Graziano Ceschia, alla coordinatrice Cristina Ballario, che sempre sostengono i ragazzi, e a tutti i formatori e le formatrici e i genitori e gli amici che hanno partecipato con entusiasmo all’evento. In modo particolare ringraziamo gli acconciatori del territorio che erano presenti, che con il loro interesse gratificano gli allievi e li stimolano a migliorarsi ogni anno.

Giornate Ecologiche Fossanesi

DSC04166Lunedì 17 e Lunedì 24 febbraio scorsi, per un paio d’ore nel corso della mattinata, i ragazzi del corso LAPIS, sono stati impegnati in un’attività di “Attenzione dell’ambiente urbano” nelle zone adiacenti all’Istituto Salesiano e al piazzale della stazione ferroviaria. Il progetto LAPIS riguarda il CNOS-FAP e altre 9 scuole medie della provincia: semplificando molto, si può dire che è una collaborazione tra il CNOS-FAP e le scuole pubbliche per facilitare il raggiungimento della licenza di terza media a quei ragazzi che hanno perso uno o più anni della scuola dell’obbligo a causa di difficoltà sociali, famigliari o di salute. In ultima analisi il LAPIS è un progetto il cui obiettivo è il contrasto alla dispersione scolastica. Sono partner del progetto le scuole medie di Fossano, Savigliano, Centallo, Villafalletto, Cavallermaggiore, Racconigi, Bene Vagienna, Cherasco, Caramagna, Carrù. Insieme ad alcuni carabinieri in congedo e a un impiegato dell’ufficio ambiente del comune di Fossano i ragazzi hanno raccolto i rifiuti abbandonati sulle strade. Lo scopo dell’iniziativa è stato migliorare l’ambiente urbano e, soprattutto, sensibilizzare i ragazzi all’attenzione sui rifiuti solidi urbani. Dario Casalis, l’impiegato dell’Ufficio Ambiente del Comune di Fossano, ha tenuto una breve lezione sul problema dei rifiuti nelle nostre realtà urbane prima di iniziare l’attività di pulizia.